Blog

Scegli le tue etichette per piante in 7 mosse

etichette-piante-7-mosse

Di seguito alcuni importanti consigli per scegliere le tue etichette per piante, che siano adesive o da attaccare, puntalini da mettere in terrra o puntalini da inserire nel vaso, secondo valutazioni sia di tipo logistico che economico.

  1. È sempre preferibile la scelta di etichette in materiale plastico, se i prodotti verranno lavorati in ambienti umidi o esposti direttamente ai raggi solari. Le etichette o i puntalini vanno opportunamente verniciati o plastificati per evitare perdita di colore, adesione dei supporti o lesioni/strappi alle stesse.
  2. La grandezza delle etichette è direttamente proporzionale al costo delle stesse. Più è grande, più costa.
    Sembra scontato ma spesso questo aspetto viene sottovalutato nel decidere le dimensioni più adatte ai propri obiettivi.
  3. La forma delle etichette viene data tramite uno strumento chiamato fustella che, una volta terminata la stampa e la verniciatura, darà la forma voluta ai prodotti ordinati.
    Chiedi sempre la possibilità di utilizzare una fustella esistente per ottimizzare i costi e poter ordinare anche quantitativi inferiori in fase di riordino (in questo modo le tue etichette possono essere stampate in abbinamento ad altri clienti).
  4. Lo spessore delle etichette dovrà essere deciso in base all’utilizzo delle stesse. La qualità di stampa è normalmente la stessa, per supporti di qualità, che siano più o meno leggeri.
  5. Decidi fin da subito se vuoi le etichette personalizzate con logo, considerando che spesso i tuoi rivenditori potrebbero non avere piacere che questo appaia (giusto o sbagliato che sia, spesso pensano che poi il cliente finale possa tentare di acquistare direttamente da te il prodotto).
    In questi casi si cerca di rendere le proprie etichette “riconoscibili” dando una particolare forma o creando un logo che non contenga però riferimenti alla tua azienda (es. l’Orto del Gusto piuttosto che I Fiori della Valle).
  6. Se vuoi fornire tue foto di proprietà per la stampa etichette, assicurati o fai controllare che siano sempre di qualità, ossia che abbiano una risoluzione adeguata per la stampa nel formato desiderato e che non siano scaricate dal web o scansionate da altri cataloghi. Questo potrebbe portare ad una qualità scarsa del prodotto e a problemi con i proprietari delle immagini.
  7. Ricorda che l'etichettatura delle piante non deve essere viste come un costo “a perdere” ma una forma di investimento nella promozione della tua azienda. Spesso solo in questo modo il cliente finale ha infatti l’occasione di vedere quale sarà il frutto o il fiore che andrà a raccogliere (e quindi immaginarsi nel momento in cui godrà del sapore di quel pomodoro o della vista di quella surfinia), mentre al momento dell’acquisto vedrà solo un ramo o un bel mazzo di foglie.

Vuoi avere altre informazioni sul tuo acquisto di etichette per piante?
Continua a visitare il nostro sito (dove potresti già trovare la risposta che cerchi) o inviaci la tua domanda tramite l'apposita sezione CONTATTI.
Saremo ben lieti di accompagnarti nella scelta più adatta delle tue etichette per piante.

fShare
0